Vuoi un aiuto concreto nella creazione la tesi?
Per scrivere meglio la propria tesi di laurea il primo passo è quello di individuare i propri punti deboli.
Rispondi alle seguenti domande e verifica le tue difficoltà, riflettendo seriamente su ciò che puoi fare.

1. Ti capita spesso di non finire il lavoro? Non riesci a correggerlo?
Non ti sai dare un programma di lavoro in modo da dedicare il giusto spazio a ogni fase del processo di scrittura.
Per prima cosa preparati un piano di lavoro molto preciso, suddividi equamente il tempo che hai a disposizione per creare, analizzare e correggere i seguenti temi:

  • Esame titolo;
  • Produzione di idee e scaletta;
  • Stesura;
  • Revisione;
  • Rilettura.

Fatto questo cerca di individuare in quale fase perdi tempo e perché.
Se hai difficoltà a concentrarti e ti distrai facilmente è probabile che sprechi molto tempo nella fase iniziale: per sbloccarti consulta il nostro e-book su come scrivere una tesi, troverai un paragrafo su come impostare il lavoro.
Se durante la stesura hai l’abitudine di scrivere tutto ciò che ti viene in mente, fermati ogni tanto a controllare la scaletta e a rileggere ciò che hai scritto.

2. Spesso vai fuori tema?
Non sai analizzare il titolo del paragrafo o del capitolo o, mentre scrivi, ti lasci potare fuori strada dalle tue emozioni.
Nel nostro e-book troverai le giuste indicazioni per l’esame del titolo.

3. Ciò che scrivi ti sembra breve e banale? Hai poche idee?
Non sai sfruttare adeguatamente la fase di produzione delle idee.
Sperimenta la TECNICA illustrata nell’e-book su come scrivere una tesi e tra le tecniche illustrate scegli quale è la più giusta per te.

4. Nelle tesi dedicate ad argomenti di attualità o di studio hai poche idee?
Nessuno può scrivere di ciò che non conosce. Se arricchisci costantemente il tuo bagaglio culturale attraverso la lettura e lo studio, la conseguenza sarà lo sviluppo di idee personali.

5. Le tue idee sono state esposte in modo disordinato?
Non dedichi troppo spazio ad alcune parti della tua tesi e non ne sviluppi altre di pari importanza?
Organizza meglio la tua scaletta. La soluzione al tuo problema la puoi trovare nel nostro e-book su come scrivere una tesi.

6. Usi spesso periodi troppo lunghi? Erri nell’uso della sintassi?
Non è chiaro a te stesso ciò che vuoi dire. Dedica più tempo alla produzione di idee e alla scaletta. Ogni idea principale deve corrispondere ad un capoverso. Un testo con frasi troppo brevi è poco scorrevole, uno con periodi troppo lunghi e complessi è di difficile lettura. Nella fase di revisione cerca di fare molta attenzione alla correttezza sintattica del tuo lavoro.

7. La tua tesi è spesso appesantita da informazioni ridondanti e ripetizioni?
Lo scritto, rispetto al parlato, è più conciso, grazie ad un lessico più preciso e all’uso di meccanismi coesivi quali i pronomi, i sinonimi, l’ellissi.

8. Hai difficoltà nell’uso della punteggiatura?
Per usare la punteggiatura non basta conoscere la funzione dei vari segni, devi conoscere il modo per strutturare frasi sintatticamente corrette. Se migliori la forma sintattica, imparerai a usare la punteggiatura in modo efficace.